Tutti gli articoli di omeganet1995

Cos’è la SLA

La sclerosi laterale amiotrofica (SLA) chiamata anche Morbo di Lou Gehrig, malattia di Charcot o malattia dei motoneuroni, è una Malattia neurodegenerativa progressiva, che colpisce le cellule nervose cerebrali e del midollo spinale (i motoneuroni), responsabili dei movimenti della muscolatura volontaria.

La SLA colpisce sia i motoneuroni che si trovano nella corteccia centrale o corticale, che attraverso prolungamenti trasportano il segnale nervoso dal cervello al midollo spinale, sia i motoneuroni che trasportano il segnale dal midollo spinale ai muscoli. Quando l’organismo non è più in grado di compensare la perdita dei motoneuroni distrutti, la malattia inizia a manifestarsi.

La particolare drammaticità della SLA è dovuta al fatto che, sebbene i muscoli smettano di funzionare, tutte le altre funzioni neurologiche restano intatte : il paziente rimane perfettamente lucido, prigioniero in un corpo che diventa progressivamente immobile.

Non si conoscono le cause della SLA, sebbene sia considerata riconducibile a una molteplicità di cause. Tra quelle più plausibili si annoverano una predisposizione genetica, l’eccesso di glutammato, carenza di fattori di crescita, fattori tossico-ambientali diversi e altre ancora.

La SLA colpisce soprattutto adulti di età superiore ai 20 anni, di entrambi i sessi, con più frequenza dopo i 50 anni. In Italia si manifestano in media tre nuovi casi di SLA al giorno e si contano circa sei-otto ammalati ogni 100.000 abitanti (fonte : AISLA).

Oggi la SLA è una malattia incurabile. L’unico farmaco che si è dimostrato in grado di rallentare la degenerazione dei motoneuroni è il riluzolo. Negli ultimi anni si sono moltiplicate le ricerche di una cura, ma anche di farmaci capaci di migliorare la qualità di vita del paziente nelle sue funzioni vitali (alimentazione, respirazione…)

Associazione

Marco, per chi non lo conosce, è un mantovano colpito nel 2008 dalla SLA. Un tempo grande e apprezzato sportivo, vive oggi immobile grazie al respiratore e a una sonda gastrica che lo alimenta. Il cervello, invece, funziona a mille.

Come dimostrare solidarietà e affetto a un amico colpito da una malattia finora incurabile, perfettamente lucido in un corpo che non risponde più ai comandi?

Ce lo siamo chiesti anche noi.

Al di là dell’appoggio e degli incoraggiamenti, essenziali, che Marco riceve sui social media, e della presenza concreta degli amici più stretti, abbiamo ritenuto opportuno fare qualcosa di più.

L’Associazione si prefigge tre obiettivi principali:

  • Aiutare i malati di SLA, Marco compreso, dal punto di vista economico. Forse solo in pochi lo sanno, ma le spese legate all’assistenza di personale specializzato 24 ore al giorno, all’intervento quotidiano di altri professionisti, all’acquisto di materiale adeguato e alle normali spese per il mantenimento dell’abitazione sono solo marginalmente coperte dai contributi versati dalla Regione (peraltro recentemente ridimensionati in modo drastico).
  • Organizzare eventi che, oltre a raccogliere fondi, sensibilizzino il pubblico, mantovano e non, su questa terribile malattia e facciano sentire Marco meno solo in modo tangibile.
  • Intendiamo anche contribuire, nel nostro piccolo, alla lotta contro la SLA devolvendo una parte dei fondi raccolti ad aiutare cause affini alla nostra, unendo le forze con altre associazioni, enti e/o individui per essere più efficaci e fare la differenza.

Per associarvi, fate un versamento di 150 Euro e mandateci una conferma via mail a info@noallasla.it scrivendo nell’oggetto “Quota sociale” e indicandoci il vostro nome e cognome. Solo così sapremo che non si tratta di una semplice donazione ma che volete entrare a far parte della squadra!

STATUTO »

Home eng

Marco, a formerly accomplished athlete from Mantua, has been suffering from ALS, a terrible disease, since 2008.
Our association wants to give a financial help to people suffering from ALS, to support research to find a possible cure, and to sensitize the public about this disease.

box1 box2



















Come donare

DONA IL 5 x 1000 all’Associazione!

Codice fiscale 93068570204

Dona on-line

Per donare on-line:  donare

Dona tramite bonifico bancario

BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA

Cc 0390 002235184

Intestato a: MARCO S. – NO ALLA SLA

codice IBAN: IT 36R0538711500000002235184

BIC/SWIFT: BPMOIT22XXX

 

Per associarvi, fate un versamento di 150 Euro e mandateci una conferma via mail a info@noallasla.it scrivendo nell’oggetto “Quota sociale” e indicandoci il vostro nome e cognome. Solo così sapremo che non si tratta di una semplice donazione ma che volete entrare a far parte della squadra!
Se ci fate un bonifico, vi preghiamo anche di indicare nella causale il vostro indirizzo mail, così potremo ringraziarvi!

Essendo iscritta al registro delle Onlus, la nostra associazione consente ai donatori due agevolazioni fiscali (da scegliere in alternativa):

  • per le persone fisiche le erogazioni sono deducibili:
    – dall’imposta lorda calcolata per un importo pari al 26% della somma donata, sino ad un valore massimo di 2.065 euro (art. 15, i-bis del D.P.R. 917/1986);
    – dal proprio reddito nel limite massimo del 10% del reddito complessivo dichiarato dal donatore o di 70.000 euro (art. 14 del Decreto Legge 35/2005 convertito in legge n. 80 del 2005).
  • per le società le erogazioni sono deducibili:
    – per un ammontare non superiore a 2.065 euro o al 2% del reddito dichiarato (art. 100, lettera h del D.P.R. 917/1986);
    – dal proprio reddito nel limite massimo del 10% del reddito complessivo dichiarato dal donatore o di 70.000 euro (art. 14 del Decreto Legge 35/2005 convertito in legge n. 80 del 2005).

La detrazione è consentita a condizione che il versamento di tali erogazioni sia eseguito tramite banca o ufficio postale ovvero mediante gli altri sistemi di pagamento previsti dall’articolo 23 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, e secondo ulteriori modalità idonee a consentire all’Amministrazione finanziaria lo svolgimento di efficaci controlli, che possono essere stabilite con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze da emanare ai sensi dell’articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400.

Avvertiamo che la normativa fiscale Italiana riguardante la deducibilità fiscale delle donazioni effettuate nei confronti di Onlus è piuttosto complessa e soggetta a frequenti modifiche.
L’Associazione non si assume alcuna responsabilità in relazione al contenuto esposto, e sarà comunque opportuno verificarne l’applicazione e la vigenza in occasione della presentazione della Dichiarazione dei Redditi relativa all’anno nel corso del quale la donazione è stata effettuata.
Per maggiori informazioni e qualche esempio pratico leggete qui.

 

Home

MARCO S. – NO ALLA SLA

Marco, mantovano, un tempo apprezzato sportivo, convive dal 2008 con la terribile SLA.
La nostra Associazione si propone di aiutare economicamente i malati di SLA, Marco incluso, di contribuire alla ricerca in vista di una possibile cura e di sensibilizzare il pubblico nei confronti di questa malattia.

box1 box2